I cookie ci aiutano a fornirvi un servizio migliore. Utilizzando i nostri servizi, acconsentite al nostro utilizzo dei cookie.
Per ulteriori informazioni, leggete qui. Sono d'accordo, continua.
ENG
Facebook Linkedin Twitter YouTube Instagram

 

 

Password Dimenticata?


Giovedì 13 Dicembre 2018

CHIMSPERSE 4000, la schiuma disperdente che bonifica acque contaminate da idrocarburi

CHIMSPERSE 4000 è un disperdente in schiuma, di ultima generazione, per la bonifica del mare da spandimenti di idrocarburi.
Agisce quindi a sversamento avvenuto, frammentando il petrolio greggio in finissime goccioline e favorendo enormemente il processo di degradazione ad opera dei microrganismi presenti nell’acqua.
Ma come funziona nello specifico?

1. Il disperdente è sparso sulla superficie della chiazza d’olio in forma di minute goccioline. Il disperdente contiene surfattanti, caratterizzati da una parte lipofila affine all’olio e una parte idrofila affine all’acqua, in grado di emulsionare gli idrocarburi nell’acqua liberando nel contempo l’acqua inglobata nella chiazza d’olio.
2.  L’emulsione olio in acqua che si forma, disperde gli idrocarburi sotto forma di particelle microscopiche favorendo la degradazione dell’olio da parte dei microrganismi presenti in natura nell’acqua del mare.
3.  L’olio emulsionato sotto forma di dispersione microscopica non inibisce più lo scambio dell’ossigeno dell’aria con l’acqua e le particelle di olio condizionate dai surfattanti che si fissano sulla loro superficie non imbrattano più le super ci con cui vengono in contatto. Il disperdente, perciò può svolgere anche azione di pulizia delle super ci imbrattate dall’olio disperso a mare.

CHIMSPERSE 4000 è un prodotto ecofriendly, biodegradabile e non tossico per la flora e la fauna marina, come certificato da laboratorio di parte terza accreditato.
Il prodotto ha inoltre ha superato tutti i test di efficacia disperdente-emulsionante, di biodegradabilità, di tossicità su alghe, crostacei e pesci, come richiesto dal Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ricevendo la relativa approvazione ufficiale.

0 COMMENTI

INVIA
Nessun messaggio presente

Accedi