AIRBANK - NEWS

giovedì 06 maggio 2010

Airbank, sempre pronta a qualsiasi emergenza ambientale.

 

Proprio in questi giorni, mentre l’onda nera scivolava dal Lambro e il imboccava il Po, Airbank ha dimostrato di reagire prontamente a una situazione di emergenza ambientale. E’ stata in grado di fornire molti dei materiali e degli strumenti utilizzati per impedire che la marea nera si espandesse lungo il grande fiume. E’ di proprietà di Airbank uno degli skimmer disoleatore (un aspiratore) posizionato prima a San Nazzaro e poi a Lodi, il primo ad entrare in funzione appena dopo l’inizio delle operazioni di bonifica di mercoledì, prima che gli altri riuscissero a partire.

Martedì, appena è stato riscontrato l’incidente, AIRBANK ha provveduto ad inviare a Villa Santa di Monza un bonificatore e successivamente Mercoledì, a seguito di diversi incontri tra i suoi tecnici specialisti e la prefettura di Piacenza ha iniziato a distribuire alla protezione civile e ai vigili del fuoco circa 3 mila metri di materiali assorbenti e 70 metri di barriere fisse resistenti in PVC. 
A Roncarolo, zona di raccordo del fiume con il Nure, Airbank ha messo a disposizione barriere per arginare fisicamente l’avanzata degli oli, 65 cm in altezza di materiale plastico, sorretto da galleggianti che ha fermato una buona parte della melma inquinante.

Airbank -  Torna ad inizio pagina

In this site we use cookies, should you go on surfing you will allow their use. For more information > Click here.

X CLOSE